• images/slide/slide1.png
  • images/slide/slide2.png
  • images/slide/slide3.png
  • images/slide/slide4.png
  • images/slide/slide5.png
Check out my web hosting reviews top 10 web hosting and find best hosting reviews.

Agevolazioni Fiscali 2017

CONTINUA PER TUTTO IL 2017 - FINESTRE A COSTO ZERO

 

PERCHE’ FINESTRE A COSTO ZERO ?

Con i serramenti della METAL POLLINO ad alto isolamento termico, grazie al bonus fiscale del 65% e al risparmio energetico che si ricava nel tempo, puoi sostituire le tue finestre PRATICAMENTE A COSTO ZERO!

IL BONUS FISCALE

L’agevolazione fiscale consiste in detrazioni dall’Irpef (Imposta sul reddito delle persone fisiche) o dall’Ires (Imposta sul reddito delle società) ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti.

In particolare, le detrazioni sono riconosciute se le spese sono state sostenute per:

■ la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento

■ il miglioramento termico dell’edificio (finestre, comprensive di infissi, coibentazioni, pavimenti)

■ l’installazione di pannelli solari

■ la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale

Le detrazioni, da ripartire in rate annuali di pari importo, sono riconosciute nella seguente misura:

- 65% delle spese sostenute per interventi sulle singole unità immobiliari dal 6 giugno 2013 al

31 dicembre 2016

 

 

 

DETRAZIONE MASSIMA PER GLI INFISSI 60.000 EURO

Condizione indispensabile per fruire della detrazione è che gli interventi siano eseguiti su unità immobiliari e su edifici (o su parti di edifici) residenziali esistenti, di qualunque categoria catastale, anche se rurali, compresi quelli strumentali (per l’attività d’impresa o professionale

La prova dell’esistenza dell’edificio può essere fornita o dalla sua iscrizione in catasto,oppure dalla richiesta di accatastamento, nonché dal pagamento dell’Ici (Imu), se dovuta. 

Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti residenti e non residenti, anche se titolari di reddito d’impresa, che possiedono, a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto di intervento.

In particolare, sono ammessi all’agevolazione:

■ le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni;

■ i contribuenti che conseguono reddito d’impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali);

■ le associazioni tra professionisti;

■ gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.

 

Tra le persone fisiche possono fruire dell’agevolazione anche:

■ i titolari di un diritto reale sull’immobile;

■ i condomini, per gli interventi sulle parti comuni condominiali;

■ gli inquilini;

■ chi detiene l’immobile in comodato.

  

INTERVENTI SUGLI INVOLUCRI DEGLI EDIFICI

Per tali interventi il valore massimo della detrazione fiscale è di  60.000 euro. Si tratta degli interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unità immobiliari esistenti, riguardanti strutture opache orizzontali (coperture, pavimenti), verticali (pareti generalmente esterne), finestre comprensive di infissi, delimitanti il volume riscaldato, verso l’esterno o verso vani non riscaldati, che rispettano i requisiti di trasmittanza U (dispersione di calore), espressa in W/m 2 K, definiti dal decreto del Ministro dello Sviluppo economico dell’11 marzo 2008 e successivamente modificati dal decreto 6 gennaio 2010. I parametri cui far riferimento sono quelli applicabili alla data di inizio dei lavori. In questo gruppo rientra anche la sostituzione dei portoni d’ingresso a condizione che si tratti di serramenti che delimitano l’involucro riscaldato dell’edificio, verso l’esterno o verso locali non riscaldati, e risultino rispettati gli indici di trasmittanza termica richiesti per la sostituzione delle finestre (circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 21/E del 23 aprile 2010)

Gli infissi sono comprensivi anche delle strutture accessorie che hanno effetto sulla dispersione di calore quali, ad esempio, scuri o persiane, o che risultino strutturalmente accorpate al manufatto quali, ad esempio, cassonetti incorporati nel telaio dell’infisso.

Per le spese effettuate dal 1° gennaio 2008 per la sostituzione di finestre, comprensive di infissi, in singole unità immobiliari, non occorre più presentare l'attestato di certificazione energetica o qualificazione energetica.

 

SPESE DETRAIBILI

Le spese per le quali è possibile fruire della detrazione comprendono sia i costi per i lavori edili connessi con l’intervento di risparmio energetico, sia quelli per le  prestazioni professionali necessarie per realizzare gli interventi e acquisire la certificazione energetica richiesta

In relazione agli interventi finalizzati alla riduzione della trasmittanza termica delle finestre sono detraibili le spese su interventi che comportino una riduzione della trasmittanza termica U delle finestre comprensive degli infissi  attraverso:

■ miglioramento delle caratteristiche termiche delle strutture esistenti con la fornitura e posa in opera di una nuova finestra comprensiva di infisso;

■ miglioramento delle caratteristiche termiche dei componenti vetrati esistenti, con integrazioni e sostituzioni;

 

 Per ulteriori info consultare questa guida.

 

Quali sono i serramenti ad alto isolamento termico?

Vedere scheda tecnica contenuta nei cataloghi 

 

 maps

 

 

Area Riservata

METAL POLLINO Srl - C.da Mazzicanino - 87016 Morano Calabro (CS)
Tel. 0981/30289 Fax 0981/1901032- mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - P.I. 02754230783

 

 


Creato da Cesco983

 
Professional Joomla Templates designed by College Jacken